IN FORMA PER LO SPORT

Per ottenere il massimo della prestazione in qualsiasi attività fisica si deve affiancare ad un allenamento adeguato, un'alimentazione corretta e bilanciata

Questo soprattutto in caso di attività sportiva intensa: una dieta povera o monotona oppure una distribuzione errata dei pasti possono infatti causare non solo un calo della performance ma uno stato di scarsa efficienza dell'organismo che alla lunga può portare allo sviluppo di varie patologie.
Vi elenco per curiosità alcuni dei principali errori alimentari che vengono commessi, ahimè, non solo dai dilettanti e che riguardano principalmente le ore che precedono un allenamento o addirittura una gara:

  • Digiuno prolungato che determina uno stato di ipoglicemia accompagnato da sensazione di stanchezza muscolare (le cosiddette "gambe molli") e astenia

  • Stato di iperglicemia dovuto ad eccesso di carboidrati ad alto indice glicemico (come i carboidrati semplici) che provoca in un primo tempo un aumento della produzione di insulina e subito dopo ipoglicemia (con manifestazione degli stessi sintomi sopradescritti)

  • Pasto troppo vicino alla performance o troppo pesante, tale da allungare i tempi di digestione e che può provocare problemi gastrici (pesantezza, acidità, nausea, vomito) ma anche capogiri e senso di debolezza dovuti all'afflusso di sangue nei distretti dedicati alla digestione e sottratto quindi a muscoli e cervello.

Anche solo da questi pochi elementi è facile capire quanto sia importante, soprattutto quando lo sport è praticato ad alti livelli, il consiglio di persone competenti per ottenere il massimo dei risultati in piena salute.

Dott.ssa  Simona Magagnin - 335 8334837 - info@simonamagagnin.it

  • b-facebook
  • Twitter Round
  • b-googleplus